Logo

Lo sapevi che

LA NOSTRA ESPERIENZA AL VOSTRO SERVIZIO

CASSAZIONE 17557/2014. LA RIPARTIZIONE DELLA SPESA DELL’ACQUA, IN MANCANZA DI CONTATORI DI SOTTRAZIONE POSTI IN CIASCUNA UNITA’, VA EFFETTUATA IN BASE AI VALORI MILLESIMALI DI PROPRIETA’.

IPOTECANDO LA CASA DI PROPRIETA’, LE BANCHE CONCEDONO UN PRESTITO CHE PUO’ ARRIVARE FINO AL 40% DEL VALORE DELL’IMMOBILE (SOLO A CHI HA PIU’ DI 60 ANNI) CON LA CERTEZZA CHE LA CASA RESTERA’ DI PROPRIETA’ E ABITABILE DA CHI SOTTOSCRIVE IL PRESTITO. LA RESTITUZIONE RICADRA’ SUGLI EREDI, CHE SCEGLIERANNO SE RIPIANARE IL DEBITO E TENERE L’IMMOBILE.

ART. 1614 COD. CIVILE. IN CASO DI MORTE DEL CONDUTTORE, QUALORA LA DURATA RESIDUA DEL CONTRATTO SIA SUPERIORE AD UN ANNO E NE VIETI LA SUBLOCAZIONE, GLI EREDI POSSONO RECEDERE DAL CONTRATTO ENTRO 3 MESI DAL DECESSO CON UN PREAVVISO NON INFERIORE A 3 MESI.

IL PROPRIETARIO/VENDITORE CONSEGNA L’IMMOBILE AL CONDUTTORE/FUTURO ACQUIRENTE, IL QUALE PAGA IL CANONE. DOPO UN PERIODO PREDETERMINATO, IL CONDUTTORE DECIDE SE ACQUISTARE O NO IL BENE, DETRAENDO DAL PREZZO PARTE DEI CANONI.

E’ POSSIBILE DETRARRE DALL’IRPEF IL 19% DEL COMPENSO CORRISPOSTO A INTERMEDIARI ABILITATI DALLA C.C.I.A.A. PER L’ACQUISTO DI IMMOBILI DA ADIBIRE A “PRIMA CASA”. LA DETRAZIONE NON PUO’ ESSERE SUPERIORE A 1.000,00 EURO E SI ESAURISCE IN UN UNICO ANNO DI IMPOSTA.

CIRCOLARE 19/E/2001. E’ POSSIBILE FRUIRE DELL’ALIQUOTA RIDOTTA SULLA COMPRAVENDITA ANCHE QUANDO L’ACQUIRENTE NON TRASFERISCA LA PROPRIA RESIDENZA NEL COMUNE OVE E’ POSTO L’IMMOBILE, A CONDIZIONE CHE VI SVOLGA LA PROPRIA ATTIVITA’, AD ESEMPIO LA PROFESSIONE, LO STUDIO O SPORTIVA.

Pagine:

DOVE TROVARCI

  • Via Borromeo 12
  • C.A.P. 35137 - PADOVA - VENETO
  • Email: info@nuovacasapadova.it
  • Tel.: 049654624
  • Fax: 049662074